Zanzare e Pipistrelli Come Eliminare le Fastidiose Punture

Zanzare e Pipistrelli Come Eliminare le Fastidiose Punture

Corsi e ricorsi storici ci portano a parlare di zanzare e pipistrelli, un argomento trattato da molti ma che lascia sempre dubbiosi.

La domanda a cui rispondere è sempre la stessa: i pipistrelli sono davvero utili nel combattere le zanzare? Mettere una “Bat casa” sulla veranda o sul balcone aiuterà a ridurre i fastidiosi insetti?

Bene, alla fine la mia curiosità ha vinto, e mi sono buttato ad indagare sull’argomento per cercare una risposta utile.

Così ho iniziato a navigare alla ricerca di informazioni con un obiettivo di fondo principale, l’obiettivo, in fondo, di tutti: eliminare le fastidiose punture che questi insetti causano possibilmente eliminando gli insetti stessi.

Vi sarà capitato di restare svegli col giornale in mano, nel tentativo di giustiziare il fastidioso insetto che vi ronza nell’orecchio appena spegnete la luce? E vi sarà anche capitato di raccogliere con pomate e creme i ricordi lasciati sulle gambe o sulle braccia dalla gita in riva al lago o in montagna.

Diciamolo: le zanzare sono veramente insopportabili. Inoltre succhiando il sangue c’è sempre il dubbio che possano o meno trasmettere qualche malattia (un articolo da leggere a riguardo titola Pipistrelli, zanzare e malattie emergenti). Per questo col caldo e l’umidità si scatena la guerra all’insetto fastidioso, con ogni mezzo: dal chimico alla ciabatta. Ma qual’è la soluzione per risolvere il problema una volta per tutte?

Partiamo dall’insetto.

Le Zanzare

“Sei fastidioso come una zanzara.” Qualche volta lo si sente dire. E in effetti è così: questi fastidiosi insetti turbano le serate delle nostre estati da sempre, senza che si sia trovato ad oggi un rimedio veramente efficace o definitivo al problema. Inoltre, almeno per quanto riguarda l’Italia, negli ultimi anni si è vista anche una moltiplicazione delle specie presenti. La Zanzara Tigre (Aedes albopictus) ad esempio è originaria di zone tropicali(1) ma importata in Europa prolifera alla grande, grazie anche ai grandi cambiamenti subiti dal clima in questi ultimi anni. Si moltiplicano le zanzare, si moltiplica il fastidio: ecco quindi scatenarsi la corsa agli armamenti per difendersi possibilmente vittoriosamente dall’aggressione dei piccoli vampiri.

Per vincere la guerra non si risparmia nulla, così si va dalla guerra chimica (insetticidi e repellenti) al rimedio naturale (il pipistrello).

I Pipistrelli

I pipistrelli sono una specie protetta in Europa di insettivori non specializzati, quindi non si nutrono soltanto di zanzare ma di tutti i tipi di insetto che trovano sul loro percorso. Quindi, per essere sintetici, sicuramente servono allo scopo ma non risolvono il problema. Hanno dalla loro l’ecologicità della soluzione, ma portano con se miti e leggende che li rendono molte volte sgraditi ospiti. Inoltre con insetti come le zanzare tigre rischiano di essere del tutto inefficaci, poiché si muovono e si nutrono in orari decisamente differenti. Infatti le zanzare tigre si nutrono in prevalenza di giorno mentre i pipistrelli cominciano a cacciare al crepuscolo e si fermano all’alba. Queste zanzare presentano quindi comportamenti incompatibili con quello che dovrebbe essere un loro antagonista naturale.

Gli insetticidi

Gli insetticidi contrastano la soluzione ecologica e purtroppo lo fanno in modo efficace. Sicuramente funzionano meglio dei pipistrelli, ma oltre a inquinare l’ambiente lasciano sempre una domanda aperta, latente, nascosta nella mente: faranno male anche a noi?

Non ho competenze adatte a rispondere al quesito ma posso dire che il dubbio è legittimo. Fortunatamente da un estremo all’altro c’è una infinita gamma di soluzioni che possiamo utilizzare nella nostra battaglia, nel tentativo di difenderci dai fastidiosi morsi.

Così se la scelta va dai chimici con ingredienti chimici ai pipistrelli, in mezzo troviamo chimici con ingredienti naturali e rimedi legati alle nostre abitudini, sicuramente meno efficaci ma che unite ad altre soluzioni contribuiscono sicuramente ad evitare di essere punti.

Zanzare e pipistrelli come eliminare le fastidiose punture?

Facendo una sintesi quindi:

In conclusione?

In conclusione, come spesso accade, la soluzione migliore sta nel mezzo, almeno in questo momento. Quindi perché rinunziare ai pipistrelli? Non saranno la soluzione ma contribuiscono al risultato. Basta mettere una Bat Box sul balcone o nel patio di casa per favorirne la nidificazione e quindi per avere il proprio pipistrello di fiducia, che ci aiuti a bonificare i dintorni di casa.

Certo non si può portarlo in viaggio: non è un volatile che sta sulla spalla e nemmeno appeso sotto l’ascella! Se dobbiamo proteggerci in movimento magari torna utile qualche repellente, possibilmente con principi attivi naturali o controllati, che garantiscano quindi la non tossicità per l’uomo.

In casa invece piastrine ed elettro emanatori di liquidi sono le soluzioni più comode. Anche qui sceglierei quelli con ingredienti possibilmente naturali e che garantiscano una non tossicità per l’uomo.

In tutti i casi assicuriamoci sempre di seguire attentamente le istruzioni d’uso del produttore.

Inutile dire che i vostri commenti sono graditi, visto anche l’argomento importante. Se avete suggerimenti o soluzioni al problema non esitate quindi a condividerne il contenuto. Io mi limito a suggerirvi qua di seguito alcuni prodotti che ritengo validi per contrastare i pungenti insetti.

Una Bat Box molto venduta la potete comodamente trovare su Amazon:


I repellenti, piastrine e liquidi, potete trovarli naturalmente su Amazon, ma consigliamo anche la gamma di prodotti Orphea, che potete trovare anche su Lo Shop di Camilla

Orphea Lozione Antipuntura Spray

I dopo puntura sono soluzioni in diversi formati da applicare a puntura subita. Solitamente alleviano il fastidioso prurito facilitando la guarigione del morso. Anche per questi consiglio Orphea (per esperienza personale) e la potete trovare su molti siti internet, tra cui anche Lo Shop di Cmilla.

(1)
Aedes albopictus – La Zanzara Tigre – Wikipedia (per la distribuzione geografica)
Zanzara Tigre – Il portale dell’epidemiologia per la sanità pubblica – Epicentro

Metti Mi-Piace!
Condividi con gli amici
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.